ORTODONZIA INVISIBILE

Un alternativa trasparente all’apparecchio per i denti.

Da qualche anno esiste una nuova tecnica che permette di migliorare l’allineamento dei denti senza l’ingombro e l’imbarazzo del tradizionale apparecchio per i denti.

Con Invisalign, si intende un apparecchio ortodontico appunto “invisibile”, che utilizzando una serie di allineatori trasparenti personalizzati, riallinea gradualmente i denti, migliorando l’estetica del sorriso.

Possiamo definirla come una metodica relativamente recente, che rappresenta una svolta nel campo dell’ortodonzia dell’adulto in quanto permette di correggere in modo sicuro e prevedibile difetti di mal occlusione (denti affollati, spaziature eccesive), senza ricorrere all’impiego di fili, attacchi metallici o altri ingombri sui denti.

Chi è indicato al trattamento con ortodonzia invisibile?

La metodica Invisalign può essere utilizzata nei pazienti adulti e adolescenti per trattare diverse malocclusioni, compresi il morso profondo, il morso aperto ed il morso incrociato.

E’ particolarmente indicata per i casi di affollamento con sovrapposizione dei denti, oppure di spaziature eccessive tra i denti.

Come è fatto l’apparecchio invisibile?

Gli allineatori trasparenti sono delle mascherine sottili, realizzate con uno speciale polimero, che permettono, utilizzando forze leggere e controllate, di spostare e raddrizzare gradualmente i denti nella posizione desiderata.

Ad ogni paziente viene progettata una serie personalizzata e numerata di allineatori, sulla base delle impronte iniziali dei denti, eseguite dal dentista. Ogni mascherina viene indossata per due-tre settimane, realizzando movimenti lievi ed indolori. E’ possibile rimuovere gli allineatori per mangiare, lavare i denti e passare il filo interdentale.

Quanto dura un trattamento con Invisalign?

La durata del trattamento è variabile caso per caso, in base alla difficoltà dei movimenti da realizzare. Un trattamento medio con Invisalign richiede 12 mesi.

Come funziona questo trattamento?

Per la buona riuscita di un trattamento ortodontico, come in tutti gli altri ambiti, è indispensabile eseguire una corretta diagnosi ed il relativo piano di trattamento.

Nel corso della prima visita, lo specialista in ortodonzia, esegue uno studio del caso che comprende fotografie, radiografie e impronte per i modelli-studio delle arcate dentali e stabilisce quindi il piano di trattamento.

I dati acquisiti verranno poi inviati ad un laboratorio negli Stati Uniti, dove saranno processati utilizzando un’avanzata tecnologia computerizzata, per simulare tridimensionale degli spostamenti dentali necessari per correggere la malocclusione, seguendo le indicazioni del piano di cura fornito dal dentista.

Il paziente poi, insieme al dentista potrà visualizzare la simulazione computerizzata ed apportare le eventuali correzioni, prima di approvare il trattamento e dare il via alla produzione delle mascherine personalizzate.

Per ulteriori informazioni contattaci: